• Luce e ombra
  • Il Bacio
  • Cavolfiore e riccio
  • Nell'ombra
  • Carte
  • Interno archiovio
  • Sedia

Daniela Savini – L'uomo, parte del Tutto.

Este,  Ex chiesetta dell'Annunziata – Piazza Trento, 211, 35042 - Este (PD)  cart f este

dal 19 marzo al 3 aprile 2022

Mostra di incisione e pittura, a cura dell’Associazione La Medusa – Centro di Cultura, verrà presentata da Arianna Crescenzio sabato 19 marzo ore 18.00.   

“Sono discordie di amanti / le dissonanze del mondo. / Dal grembo di tutti i contrasti, / germoglia un accordo novello: / e tutto, che un giorno si scisse, / ritorna congiunto. / Diraman dal cuore le vene, / ma tornano al cuore. / E tutto, nel mondo, / è un unico ardore di vita perenne." (F. Hölderlin)

G. Jung diceva: “Ciascun essere umano è una forma di vita in se stessa unica e irripetibile. L’uomo nasce con la sua individualità. Ma c’è qualcosa che egli può fare al di là e al di sopra del materiale precostituito della sua natura, e cioè può diventare cosciente di ciò che lo fa essere la persona che è, e può consciamente adoperarsi per connettere ciò che egli è con il mondo che lo circonda. E questo è forse il massimo che ci è dato di fare.”

Daniela Savini afferma: “Sono diversi anni ormai che porto avanti i miei studi e ricerca della Verità, l’ultima volta che esposi pittura fu nel 2014 presso il Museo Diocesano di Mantova con L’uomo: un corpo, una coscienza, una vita. Ora, dopo aver raggiunto una maggiore maturità di visione ed equilibrio mi sento di proporre con questa mostra L’uomo: parte del Tutto alcuni lavori di questi ultimi anni, la sua evoluzione.

Noi non siamo il corpo, o non solo corpo. Esso è l’involucro, lo strumento che ci permette di fare esperienza di vita, e dobbiamo essere grati di averlo qualunque forma abbia. Il corpo, la sua stessa forma è significante, i nomi degli organi e delle membra hanno una funzione biologica ma anche simbolica segreta, il corpo stesso è una lingua e, nella gioia o nel dolore ha un linguaggio. Come dice Annick de Souzenelle “Il corpo umano è chiamato infatti a raggiungere il proprio modello, il che vuol dire che è programmato dentro una precisa finalità: fare di noi degli uomini … attingere alla parte più intima il nucleo divino per diventare pienamente il frutto “il figlio dell’uomo””.

Il corpo che è espressione dell’anima, fatto della sostanza dell’anima un “corpo – alito” come dice James Hillmann, un anima non staccata ma un tutt’uno ed in relazione con le altre e quella del mondo; l’anima è l’archetipo della vita stessa, è ciò che vive nell’uomo, ciò che vive di per sé e che dà vita; attira dentro la vita l’inerzia della materia che non vuole vivere. Combustibile del fuoco dell’amore e suo bersaglio, l’anima è “scintilla di essenza stellare” (Eraclito). L’anima è figlia del cielo, e il suo viaggio è una prova.”

Arianna Crescenzio nella sua presentazione riporta: “Osservando questi lavori è possibile notare un andamento verticale che li accomuna. Questo andamento simula una spinta, l’andare verso qualcosa; in questo caso, la ricerca della dimensione divina. La verticalità è movimento naturale, caratteristica quindi della Natura, altra tematica fondamentale per l’artista, anch’essa presente nella maggior parte delle opere, soprattutto in quelle pittoriche. Troviamo quindi una coincidenza tra natura e divino. La dimensione divina è necessaria per l’uomo; per staccarsi dalla dimensione terrena ed elevarsi. … Per questo motivo, vediamo soggetti singoli, senza volto e senza riferimenti all’appartenenza di un determinato gruppo sociale. La coincidenza tra spirito e natura, inteso come senso profondo e aulico, si trasfigura nella coincidenza tra uomo e donna: due elementi opposti ma complementari; che necessitano una ricerca di unione, dialogo. Rappresentare figure androgine e senza volto o alcune parti del corpo, è per l’artista sia una scelta estetica che formale: porta l’osservatore a porre attenzione non sul singolo soggetto raffigurato ma su un discorso sostanziale dell’Uomo.”

Regnano sulla terra morte e tempo / tu non chiamarli signori / tutto ruota e dilegua nella nebbia, solo è immobile il Sole dell’Amore. (V.S. Solov'ëv) 

L’esposizione, che gode del patrocinio del Comune di Este, sarà visitabile dal lunedì al sabato dalle ore 17:00 alle 19:30; la domenica dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 19:30. Ingresso libero con Green Pass rafforzato, nel rispetto della normativa anti-Covid in vigore.

Per informazioni: +39 3663505700 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+39 349 4562703 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.savinidaniela.it

https://www.csart.it/index.html?pg=28&id=855&from=5&idPg=4&idn=2081&ida=855&addthis=#.YisPwHrMI2w

http://www.padovanews.it/.../este-luomo-parte-del-tutto.../

https://www.comune.este.pd.it/.../l-uomo-parte-del-tutto...

http://stampacritica.org/.../daniela-savini-luomo-parte.../

http://www.ninniradicini.it/kritik/kritik.htm 

https://www.arte.go.it/event/daniela-savini-luomo-parte-del-tutto/

https://www.itinerarinellarte.it/it/mostre/daniela-savini-l-uomo-parte-del-tutto-3685

 


VKontakte
powered by social2s

telegram

Associazione Liberi Incisori
www.alincisori.it 

saatchi
Daniela Savini's Saatchi Art
http://www.saatchiart.com/danielasavini

logo Ass Naz Incisori Contemporanei

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/Y1JhvVT - Chissà se gli amici teramani…
    22 Aprile 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/Y1JhvVT - Chissà se gli amici teramani lo riconosceranno 😄

    Il castello dei destini incrociati
    Puntasecca e vernice su lastra cm 60x42

    Media

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/azX1iV3 - Stampa dell'ultimo lavoro…
    18 Aprile 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/azX1iV3 - Stampa dell'ultimo lavoro 😁

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/nREH7ow -…
    16 Aprile 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/nREH7ow -

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Estratto della trasmissione Generazione bellezza del 12/04 Rai 3 Archivio di…
    13 Aprile 2024
    Estratto della trasmissione Generazione bellezza del 12/04 Rai 3 Archivio di Stato di Modena
    #archiviodistato
    #modena
    ℹ https://www.raiplay.it/dirette/rai3/Generazione-Bellezza---Il-medico-prescrive-bellezza---Puntata-del-12042024-4576c9f1-8a24-4823-84d2-70bf02a892c1.html
  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/kRgYhCr - Uniche lastre realizzate ad…
    12 Aprile 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/kRgYhCr - Uniche lastre realizzate ad #acquaforte della mostra L'archivio inciso a #Modena.
    Misura lastra cm 16x12,5
    Inchiostro plum black della #Cranfield - UK
    Archivio di Stato di Modena

    Media

    Media

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/Wf2ncbK - Archivio di Stato di…
    06 Aprile 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/Wf2ncbK - Archivio di Stato di Modena
    Home > CONTRIBUTI E DONAZIONI > Raccolta fondi per l'Archivio Storico Comunale di Castel Bolognese
    Sul sito dell'Archivio è possibile visionare il catalogo e elenco di tutte le opere in vendita

    Sono incluse 10 mie incisioni formato 35x50 esposte attualmente in mostra acquistabili a 100€

    Raccolta fondi per l'Archivio Storico Comunale di Castel Bolognese
    Raccolta promossa da ANAI sez. Emilia - Romagna e ALI con la collaborazione dell'Archivio di Stato di Modena
    A seguito dei danni subiti a causa dell'alluvione di maggio 2023, l'ANAI sez. Emilia - Romagna ha aperto una raccolta fondi da destinare al recupero e al restauro del materiale alluvionato proveniente dall'Archivio Storico Comunale di Castel Bolognese.

    È possibile contribuire acquistando le incisioni donate dall'ALI (Associazione Liberi Incisori) a favore dell' ANAI sez. Emilia - Romagna, in occasione del Sisma in Emilia nel 2012 e oggi riproposte per aiutare Castel Bolognese a ripristinare il loro archivio storico alla consultazione.

    Le opere disponibili per la sottoscrizione pro archivi alluvionati, sono visibili nel presente Catalogo che contiene tutte le opere a suo tempo donate, comprese quelle già vendute all’epoca. Le incisioni attualmente disponibili, in esposizione temporanea presso l’Archivio di Stato di Modena sono descritte nel presente elenco, che sarà costantemente aggiornato ed a cui bisogna fare riferimento.

    Le opere, al fine di agevolare l'acquisto, hanno un prezzo suddiviso in base ai formati della matrice di incisione, per cui (h x b):

    formato 35 x 25 cm 50 €

    formato 50 x 35 cm 80 €

    formato 50 x 70 cm 100 €

    Il contributo può essere erogato mediante bonifico ad ANAI sez. Emilia - Romagna

    IBAN: IT48Q0707202405000000184126 (Emil Banca - Agenzia di Piazza Maggiore Bologna)

    Causale: “Archivi Alluvionati, acquisto opera n. .. [nome autore]”.
    oppure mediante acquisto diretto in contanti presso l'Archivio di Stato di Modena.

    Prima di effettuare il bonifico si consiglia di inviare una mail a: as-mo.comunicazione[at]cultura.gov.it per verificare l’effettiva disponibilità dell’opera di interesse.

    Sarà possibile ritirare l'opera presso l'Archivio di Stato di Modena, Corso Cavour 21, presentando la ricevuta di versamento. Non si effettuano spedizioni.

    Archivio di Stato di Modena
    corso Cavour 21, 41121 Modena
    telefono: (+39) 059 230549

    Media
    A seguito dei danni subiti a causa dell'alluvione di maggio 2023, l'ANAI sez. Emilia - Romagna ha aperto una raccolta fondi da destinare al recupero e al restauro del materiale alluvionato proveniente dall'Archivio Storico Comunale di Castel Bolognese.

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/HLJmD1O - Media Le trenta stampe di…
    05 Aprile 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/HLJmD1O -

    Media
    Le trenta stampe di nostri artisti che sono entrate a far parte della collezione permanente del Victoria&Albert Museum di Londra sono ora pubblicate nel sito del museo. Cliccare sulla singola immagini per avere i dati dell'incisione.
    https://ift.tt/pzoYPq6

    (Feed generated with FetchRSS)