• Il tuo lavoro ha una contemporaneità che richiama non visioni storiche o analisi critiche, ma una lettura neuroscientifica con neuroni specchio dalla velocità di approccio superiore ai tempi di una estetica tradizionale. I lavori interessanti che ho visto non hanno rilevanza storica, non seguono una logica deduttiva, ma hanno un carattere fenomenico mediato dalla coscienza. É tutta un'altra storia!  Nerio Rosa
  • Incisione. Dedicata e appassionata ad argomenti e settori così importanti, preziosi. In un tempo così dinamico che tutto consuma e divora, il tuo occhio attento consegna, e custodisce, la memoria di luoghi e di simboli, di un altrove che sembra diventare lontano, e di cui ne sigilli invece il valore e la ragione del sempre. D. Giaco
  • Savini, che è pittrice per eccellenza della più grande crisi d’identità che abbia mai afflitto i due sessi come nell’epoca attuale; tratteggia la sua visione di un mondo che riflette la crisi dell’uomo e della donna, non più in sintonia con i valori della tradizione e nel contempo non completamente sicuri dei nuovi valori che li vedono cambiati, ma ancora non in possesso della loro nuova identità come questa si prospetta nel giungere dei tempi nuovi.  R. Mascialino

  • Artista dall’attualissima e per certi versi anche audace visione del mondo. I suoi dipinti riflettono una visione del mondo articolata e profonda, ricca di fini risvolti simbolici.  Importante tra le ulteriori prospettive artistiche presenti nella sua produzione sono la sua visione sia dell’uomo attuale la cui crisi di valori identitari essa esprime nelle sue tele raffigurando un uomo non più sicuro di sé come un tempo, sia della donna attuale che acquisisce anch’essa nell’opera della Savini  tratti psicologici non più totalmente in linea con il suo passato tradizionale.  R. Mascialino

  • Daniela Savini è capace di mettere in campo nelle sue opere tutte queste domande ponendo l’uomo nudo di fronte a se stesso e al suo difficile percorso di vita. E’ una giovane testimone del suo tempo, un’età in cui sono poche le certezze, molti gli interrogativi e rare le risposte.   R. Fiorini

Engravers Italian artists in Romania at the Mogosoaia Palace 10-16 luglio 2017

The Cultural Center “Palatele Brâncoveneşti” open its doors to welcome the exhibition “Engravers Italian artists in Romania” at Mogosoaia Palace Bucharest between 10 -16 July 2017.
The new exhibition project “Engravers Italian artists in Romania” represents a development of reflections on contemporary artistic vision and is illustrated by the Italian artists who participated at BIPB - Bucharest Print International Biennial 2016.
Artists:
Linda Aquaro, Alberto Balletti, Giuliana Bellini, Roger Benetti, Sandro Chinellato, Liborio Curione, Graziella Da Gioz, Gianni Favaro, Venera Finocchiaro, Giorgio Fiumé, Pier Giacomo Galuppo, Veronica Longo,  Stefano Luciano, Giacomo Miracola, Elena Maria Monaco, Carmine Maurizio Muolo, Olivia Pegoraro,  Giuseppe Perignotti, Daniela Savini, Marco Trentin, Gianni Verna,  Elisabetta Viarengo,  Valentino De Nardo,  Marina Ziggiotti.

INVITATIE GRAVURA LA PALAT