Incisioni ancora sotto torchio

Daniela Savini, artista ecclettica, si è avvicinata solo da pochi anni all’incisione, dopo aver iniziato il proprio percorso figurativo con la pittura tradizionale. Nonostante la recente conversione tecnica ha già all’attivo numerose mostre, sia personali che collettive, in Italia e all’estero. Tra le molte che si potrebbero citare ricordo solo la recentissima personale al Museo della Stampa a Soncino, in cui il pane, come metafora dell’esistenza, è stato il protagonista.
L’ultimo suo lavoro, invece, rappresenta il naturale continuum della mostra che si è tenuta nella tarda primavera del 2016, all’Archivio di Stato di Mantova, dal titolo "L’Archivio Inciso". Ora, dopo i faldoni carichi di documenti, ci presenta i libri collocati sugli scaffali lignei delle Sale Teresiane. Ma non solo: oltre ai volumi che evidenziano tutto il peso dei loro anni e delle molte mani che li hanno sfogliati e letti, anche gli arredi, gli oggetti, gli ambienti in cui essi sono disposti. Così descrive i globi, le scale a chiocciola, i bianchi e maestosi lampadari in vetro di Murano che adornano le Sale e le rendono sempre affascinanti. Le fotografie ivi scattate, fonti documentarie del lavoro, vengono interpretate e trasfigurate, sino a raggiungere, attraverso vari passaggi, i risultati attesi. Cambia così non solo l’oggetto ma anche le emozioni trasmesse. È, in sintesi, la logica conclusione di un cammino legato alla stessa formazione umanistica dell’autrice: dalla maturità artistica, alla laurea in Conservazione dei beni culturali, al diploma in archivistica, paleografia e diplomatica. L’inclinazione artistica unita alle esperienze di studio in questi ambienti, ha reso naturale l’omaggio a questi luoghi del sapere. Bisogna comunque conoscere e amare questi spazi per poterli plasmare in modo così espressivo, dove appaiono evidenti i segnali che hanno contribuito ad arricchire e formare la sua personalità. Nonostante la diversa nascita, formazione e ordinamento di archivi e biblioteche, essi presentano diversi punti di contatto, in una sorta di identità/diversità che palesemente si avverte in ogni angolo dei loro spazi.

Gli archivi possiedono libri, tesi di laurea, riviste, a corredo della loro storia, della loro documentazione, mentre le biblioteche possono conservare donazioni di archivi e carteggi personali, evidenziando una sovrapposizione di contenuti che rendono i due istituti, soprattutto nello stesso territorio, del tutto complementari. Fantasticando un po’ e dando coscienza alle cose, si può affermare come il libro sia più libero, e non perda di senso come il documento se tolto dal contesto originale; può cambiare i propri vicini, ma rimane egualmente riconoscibile perlomeno attraverso le iscrizioni sulle coste, mentre il documento sempre unito ad altri affini, sembra quasi imprigionato nel contenitore. Queste differenze si percepiscono dalle immagini proposte.
Già le Sale Teresiane sono state oggetto di attenzioni storico-artistiche, attraverso rivisitazioni fotografiche, pittoriche e documentaristiche, ma per la prima volta sono viste con una nuova prospettiva. Si svelano aspetti particolari forse sfuggiti ad occhi pure attenti. Con questa strutturazione delle immagini, si scopre come la luce, i chiaroscuri, conferiscano agli ambienti, ai libri stessi la consapevolezza, immaginando che possano possederla, di detenere una patina di saggezza conquistata solo per il fatto di essere lì, in quei luoghi."


VKontakte
powered by social2s

telegram

Associazione Liberi Incisori
www.alincisori.it 

saatchi
Daniela Savini's Saatchi Art
http://www.saatchiart.com/danielasavini

logo Ass Naz Incisori Contemporanei

  • Condivido con voi questa grande occasione per visitare i depositi di uno dei…
    11 Giugno 2024

    Condivido con voi questa grande occasione per visitare i depositi di uno dei più grandi e antichi archivi d'Italia, se interessati ad aderire e sapere le modalità scrivete ad amiciarchiviodistatodimantova@gmail.com

    Ad ogni modo il 29 giugno mattina ci sarà l'Archivio aperto a tutti, ed è possibile visitare le mostre in corso, riguardo la mia personale sarà l'ultimo giorno di visita.

    https://www.facebook.com/share/p/g6VhDqGGz4HsJDrq/

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/tQOCGMR -…
    09 Giugno 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/tQOCGMR -

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/HGLStXF - Media Oggi alle 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟕.𝟎𝟎…
    08 Giugno 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/HGLStXF -

    Media
    Oggi alle 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟕.𝟎𝟎
    inaugurazione con letture di testi di Calvino da parte del poeta Francesco Crosato

    La 𝐅𝐨𝐧𝐝𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐁𝐚𝐧𝐜𝐚 𝐏𝐨𝐩𝐨𝐥𝐚𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐋𝐨𝐝𝐢 ha il piacere di invitarvi alla mostra:
    𝐕𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐚𝐝 𝐨𝐜𝐜𝐡𝐢 𝐜𝐡𝐢𝐮𝐬𝐢. Italo Calvino riletto in forma incisa
    𝑎 𝑐𝑢𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑃𝑎𝑡𝑟𝑖𝑧𝑖𝑎 𝐹𝑜𝑔𝑙𝑖𝑎 𝑒 𝐿𝑢𝑐𝑖𝑎𝑛𝑜 𝑅𝑜𝑠𝑠𝑒𝑡𝑡𝑜
    dal 6 al 30 giugno 2024

    Il 15 ottobre 1923 nasceva a Santiago de las Vegas, vicino a L’Avana, Italo Calvino, scrittore e intellettuale impegnato, che ha segnato con i suoi testi, sia letterari che saggistici, tutto il nostro Novecento. La sua passione per la parola scritta va di pari passo con quella per le immagini, quest’ultima sviluppatasi sin da bambino, ancor prima di imparare a leggere.
    L’esposizione "Visioni ad occhi chiusi" prende spunto dal continuo dialogo tra parola e immagine, tra letteratura e arte, presente nella produzione di Calvino, nelle pagine dei suoi romanzi e dei suoi racconti, costruiti con immagini interiori poi rese parola. La mostra presenta le incisioni realizzate per l’occasione da una selezione di artisti che fanno parte dell’Associazione Nazionale Incisori Contemporanei, accompagnate da un allestimento che mette in rapporto testo e ispirazione artistica, motivi e sollecitazioni.

    𝐁𝐢𝐩𝐢𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐀𝐫𝐭𝐞
    Via Polenghi Lombardo - Spazio Tiziano Zalli, Lodi
    𝐎𝐫𝐚𝐫𝐢 𝐝𝐢 𝐚𝐩𝐞𝐫𝐭𝐮𝐫𝐚:
    giovedì e venerdì: 16-19
    sabato e domenica 10-13 e 16-19
    𝐈𝐍𝐆𝐑𝐄𝐒𝐒𝐎 𝐋𝐈𝐁𝐄𝐑𝐎

    Banco BPM @bancobpm Associazione Nazionale Incisori Contemporanei
    #italocalvino #visioniadocchichiusi #italocalvinorilettoinformaincisa #arte #arteitaliana #arteitalianacontemporanea #fondazionebancapopolaredilodi #fondazione_bpl #fondazionebpl #bipiellearte #exhibition #art #artist #artaddicted #artlovers #artcollectors #artgallery #Lodi #comunedilodi #provinciadilodi #turismolodi #lodigiano #responsabilitàsociale #sussidiarietà

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Visioni ad occhi chiusi | Fondazione Banca Popolare di…
    07 Giugno 2024
    Visioni ad occhi chiusi | Fondazione Banca Popolare di Lodi
    https://www.fondazionebipielle.it/progetti/visioni-ad-occhi-chiusi/
  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/1Y6vIXD - In attesa dell'inaugurazione…
    07 Giugno 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/1Y6vIXD - In attesa dell'inaugurazione Bipielle Arte Lodi

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    (Feed generated with FetchRSS)

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/bnwPET9 - Oggi inizio allestimento della…
    05 Giugno 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/bnwPET9 - Oggi inizio allestimento della mostra "Visioni ad occhi chiusi", incisioni dedicate all'opera di Italo Calvino, a cura di Luciano Rossetto e Patrizia Foglia, inaugurazione giovedì alle 17.30 presso Bipielle Arte - Fondazione Banca Popolare di Lodi
    Associazione Nazionale Incisori Contemporanei
    Vi aspettiamo... 😀

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    Media

    a href="https://scontent-dus1-1.xx.fbcdn.net/v/t39.30808-6/441491781_985341966927554_7936029872959235575_n.jpg?stp=dst-jpg_p720x720&_nc_cat=102&ccb=1-7&_nc_sid=5f…</p>"

  • Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/bIYNrTl - Oggi un giro veloce a Modena…
    04 Giugno 2024

    Nuovo post #facebookvia https://ift.tt/bIYNrTl - Oggi un giro veloce a Modena Archivio di Stato di Modena
    peccato non essermi potuta fermare di più è proprio un bell'ambiente e personale ultra gentile.

    È in allestimento nella sala ovale antistante la sala della biblioteca la nuova mostra documentaria sui rapporti de"Gli Estensi con l'Oriente. Commercio e politica nel Mediterraneo del Cinquecento" a cura di Alberto Palladini che si inaugura questo venerdì pomeriggio 17.30, da vedere...

    (Feed generated with FetchRSS)