• Savini, che è pittrice per eccellenza della più grande crisi d’identità che abbia mai afflitto i due sessi come nell’epoca attuale; tratteggia la sua visione di un mondo che riflette la crisi dell’uomo e della donna, non più in sintonia con i valori della tradizione e nel contempo non completamente sicuri dei nuovi valori che li vedono cambiati, ma ancora non in possesso della loro nuova identità come questa si prospetta nel giungere dei tempi nuovi.  R. Mascialino

  • Incisione. Dedicata e appassionata ad argomenti e settori così importanti, preziosi. In un tempo così dinamico che tutto consuma e divora, il tuo occhio attento consegna, e custodisce, la memoria di luoghi e di simboli, di un altrove che sembra diventare lontano, e di cui ne sigilli invece il valore e la ragione del sempre. D. Giaco
  • Artista dall’attualissima e per certi versi anche audace visione del mondo. I suoi dipinti riflettono una visione del mondo articolata e profonda, ricca di fini risvolti simbolici.  Importante tra le ulteriori prospettive artistiche presenti nella sua produzione sono la sua visione sia dell’uomo attuale la cui crisi di valori identitari essa esprime nelle sue tele raffigurando un uomo non più sicuro di sé come un tempo, sia della donna attuale che acquisisce anch’essa nell’opera della Savini  tratti psicologici non più totalmente in linea con il suo passato tradizionale.  R. Mascialino

  • Daniela Savini è capace di mettere in campo nelle sue opere tutte queste domande ponendo l’uomo nudo di fronte a se stesso e al suo difficile percorso di vita. E’ una giovane testimone del suo tempo, un’età in cui sono poche le certezze, molti gli interrogativi e rare le risposte.   R. Fiorini

  • Il tuo lavoro ha una contemporaneità che richiama non visioni storiche o analisi critiche, ma una lettura neuroscientifica con neuroni specchio dalla velocità di approccio superiore ai tempi di una estetica tradizionale. I lavori interessanti che ho visto non hanno rilevanza storica, non seguono una logica deduttiva, ma hanno un carattere fenomenico mediato dalla coscienza. É tutta un'altra storia!  Nerio Rosa

Biennale Premio Padre Donati 2018 - Perugia

Museo Civico di Palazzo della Penna, via Bodiani 11 - Perugia

Esposizione dal 6 dicembre al 13 gennaio 2019

Inaugurazione mercoledì 5 dicembre 2018 alle ore 17.00

orario mostra: tutti i giorni dalle 10.00 / 18.00, chiuso il lunedì 25 dicembre e 1° gennaio.

premio padre donati biennale 2018 invito premio padre donati 2018 

 invito premio padre donati 2018

 

Collettiva "Prova d'Autore" di incisione FIIC 2018, Foyer - Trento


La mostra, dal titolo “Prova d’Autore”  composta dalle opere degli artisti selezionati sarà allestita presso lo spazio FoyEr di Trento
dal 24 novembre al 7 dicembre 2018
 
-Festival Internazionale di Incisione Contemporanea 2018;
Opere ammesse alla mostra e al concorso/Artworks selected for the exhibition and for the prize:  foyer trento 2018

She di Abeer Adel (EGITTO), Lost in the Air di Christine Kertz (AUSTRIA), Omaggio a F. Woodman di Daniela Savini, Achille di Donato Musto,Ecce homo / Fari nella notte di Eleonora del Giudice, Nel fondo di Elisa Pellizzari, Tracce: presenze di Ermes Bajoni, Pareti / Eden di Gabriele Rosani,Il lupo di Alessandro di Gian Franco Civitico, Armonia / Profumo di Gianni Favaro, Fili di memoria di Isabella Paris,Il figlio / Fronde di Lara Monica Costa,Sintesi / Oblò di Laura Allegro,Silenzio di Laura Bertazzoni, Li piscini / Accompagnato dal vento di Luigi Golin, Nido / Le sue paure di Maurizio Muolo,Omaggio a Matilde di Canossa / Eros e Thanatos di Paolo Graziani, Conto alla rovescia/Countdown / La porta d’Attila finalmente aperta di Pedro Lava (VENEZUELA), Senza titolo di Rosario Amato, Dimensione uomo natura di Salvatore Simone, Semplicemente amare / Indizi di Stefano Luciano, The Way di Yasmein Hassan (EGITTO)  
 
Gli otto finalisti, comunicati domenica 25 novembre alle 18.30 in occasione dell'inaugurazione del Festival, sono:
"Semplicemente, Amare" di Stefano Luciano
"Oblò" di Laura Allegro
"Omaggio a F. Woodman" di Daniela Savini
"Senza titolo" di Rosario Amato
"Li piscini" di Luigi Golin
"Ecce homo" di Eleonora del Giudice
"Nel fondo" di Elisa Pellizzari
"Eden" di Gabriele Rosani

La mostra sarà aperta al pubblico dal 24 novembre al 7 dicembre con il seguente orario: mar.-sab. 10.00/12.00 e 16.00/19.00.
Teatro di Villazzano
Spazio FoyEr
Via G. Galilei, 26 - Trento (Tn)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel. 3387924402
 
 

Collettiva di incisione - MUSAP Museo degli artisti polesani - Lendinara 2018


- Collettiva di incisione degli artisti invitati dal curatore Guido Signorini a reinterpretare un'opera storica di tema sacro
"La Luce della speranza", 1 dicembre 2018 - 24 gennaio 2019   1 LOCANDINA speranza 1 12
presso il MUSAP di Lendinara - Rovigo
inaugurazione 1 dicembre 2018 alle ore 10.30
 
Cittadella della Cultura - sala del Museo
via G.B. Conti 10- Lendinara
orario di apertura: martedì dalle 10.00 - 12.00 / 16.00 -18.00
Giovedì 16.00 - 18.00
 
artisti invitati:
Rosario Amato, Ermes Bajoni, Graziella Conti Papuzza, Lara Monica Costa, Marcello Della Valle, Dario Delpin, Franco Donati, Gianni Favaro, Paolo Graziani, Maria Atonietta Onida, Toni Pecoraro, Olivia Pegoraro, Paolo Petrò, Nella Piantà, Liliana Santandrea, Daniela Savini, Stefano Tulipani, Vito Tumiati, Roberta Zamboni

per maggiori info rivolgersi a
Guido Signorini
curatore del MUSAP Museo degli Artisti Polesani - Lendinara
cell. 348 032 0637